Little Miss Sunshine: 5 lezioni di vita in formato tascabile

A volte faccio provviste per i tempi bui. Non sai mai quando puoi aver bisogno di vedere un film come Little Miss Sunshine ed avercelo registrato è una piccola ancora di salvezza. Uscito al cinema nel 2006 per la regia di Jonathan Dayton e Valerie Faris e la sceneggiatura di Michael Arndt, Little Miss Sunshine ha vinto diversi premi cinematografici nel…

Grand Budapest Hotel di Wes Anderson: suggestioni e ispirazioni da Oscar

“Vorrei vivere in un film di Wes Anderson: inquadrature simmetriche e poi partono i Kinks.” (I Cani) [Aggiornamento 09/02 h. 10.20: Mentre scrivevo il post nottetempo Grand Budapest Hotel ha vinto il Grammy come miglior colonna sonora originale e stamani ha trionfato ai Bafta awards (Sceneggiatura Originale, Colonna Sonora, Scenografia, Trucco e Acconciature e i Costumi)] Siete…

Her (Lei) di Spike Jonze: l’amore è una follia socialmente accettabile.

Quando andrete al cinema a vedere Her con Joaquin Phoenix e Scarlett Johansson sappiate che nel biglietto d’ingresso è compresa un’esperienza di realtà virtuale. Il film scritto e diretto da Spike Jonze e vincitore dell’Oscar come miglior sceneggiatura originale, racconta la storia di amore tra un uomo, Theodore Twombly (Joaquin Phoenix) ed un sistema operativo,…

Outsider femminili di tv e cinema: eccone tre delle mie preferite

Il pensiero mi è venuto qualche sera fa, guardando un episodio di Big Bang Theory, dopo delle grasse risate sul personaggio new entry di Amy Farrah Fauler, una delle mie preferite tra le outsider femminile protagoniste di serie tv o film. Perchè outsider? Perchè sono personaggi sui generis, caratterizzati da particolarità caratteriali, idiosincrasie e tratti della psicologia…

She and Him: a maggio il nuovo album Volume 3, ascolta il singolo

She and Him è il duo indie pop folk di Zooey Deschanel e M. Ward (pseudonimo di Matthew Stephen Ward). Sto per fare outing: adoro Zooey Deschanel di un’adorazione finora provata solo per la bambola Iridella. Dopo averla trovata insensata (Zooey, non Iridella) nel film 500 giorni insieme, un giorno l’ho finalmente apprezzata nella sua capacità…

Anonymous. L’identità di Shakespeare dietro il sipario. Rhys Ifans bello come non è in realtà

Quando uscì  Anonymous, film in costume sulla Londra di Elisabetta I e William Shakespeare, pensai che aver scelto Roland Emmerich come regista  fosse l’ennesima operazione Hollywoodiana che tentava maldestramente di mettere insieme capitali e contenuti. Un regista di fantascienza e disaster movie  da botteghino (The day after Tomorrow, Independence Day, Godzilla, Stargate) alle prese con la vicenda sulla presunta identità di William Shakespeare,…